Ratgeber Schlaf
 

Le diverse fasi del sonno

SE80 unretuschiert
 

Il sonno è costituito da diverse fasi che si alternano sempre con la stessa sequenza e che si ripetono da cinque a sette volte per notte. Quando ci si addormenta il polso, la frequenza respiratoria e la pressione sanguigna si stabilizzano e diventano costanti, l'attività cerebrale cambia.

Consiglio per il sonno

Sonno leggero: il sonno leggero è costituito da due fasi: la prima fase è molto breve e dura solo circa 10 minuti, durante i quali i muscoli rilasciano la tensione e iniziano a palpitare. Nella seconda fase i muscoli sono rilassati. Il sonno leggero costituisce in media il 50% di un sonno sano. In questa fase del sonno la persona che dorme reagisce molto facilmente agli stimoli esterni ed è quindi più facile da svegliare.

Sonno profondo: il respiro è ora molto più regolare e il battito cardiaco rallenta. I muscoli si rilassano. Ora è molto difficile svegliare la persona che dorme, che si sta riprendendo dagli sforzi fisici.

Fase REM:  ogni 60-90 minuti subentra la fase REM ("Rapid Eye Movement"): gli occhi si muovono rapidamente, il cervello è molto attivo (molti sogni), il respiro diventa irregolare, la muscolatura è particolarmente rilassata. L'intervallo di tempo delle azioni che intraprendiamo nel sonno è quasi in tempo reale. Se un'azione che sogniamo si protrae per più tempo, la persona che sogna la prosegue come in una serie televisiva. Rispetto alla durata media della vita sogniamo per circa sei anni. Già cinque minuti dopo esserci svegliati abbiamo dimenticato il 50% dei sogni, dopo dieci minuti la percentuale sale al 90%.

 


Share
 
Commenti.